APE: in arrivo a breve le nuove linee guida nazionali

nuovo apeSono in arrivo importanti novità sulla certificazione energetica degli edifici che a breve vedrà l’entrata in vigore delle nuove linee guida nazionali. Le nuove linee guida nazionali (di cui è stata diffusa recentemente la bozza del decreto predisposta dal MiSE) andranno a sostituire il DM del 26 giugno 2009 recante “Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”.

 

Vediamo in sintesi quello che cambierà con l’entrata in vigore del nuovo decreto:

  1. ai fini dell’attestazione, la prestazione energetica dell’edificio sarà espressa attraverso l’indice di prestazione energetica globale non rinnovabile EPgl nr, espresso in energia primaria non rinnovabile. Tale indice terrà conto del fabbisogno di energia primaria non rinnovabile per la climatizzazione invernale ed estiva (EPh ed EPc), per la produzione di acqua calda sanitaria (EPw), per la ventilazione (EPv) e, nel caso del settore non residenziale, per l’illuminazione artificiale (EPl) e il trasporto di persone e cose (EPt);
  2. le classi energetiche degli edifici si modificano da 7 a 10. Il nuovo decreto introduce infatti le classi A4, A3 A2 ed A1;
  3. l’attestato conterrà anche: la prestazione energetica invernale ed estiva dell’involucro al netto del rendimento degli impianti presenti, gli indici di prestazione degli impianti tecnici presenti;
  4.  in aggiunta agli indicatori a barre a colori saranno introdotte delle emoticon di facile letture e comprensione da parte di non tecnici;
  5.  l’attestato conterrà inoltre uno schema di annuncio per vendita e locazione al fine di rendere uniformi e quindi paragonabili gli annunci;
  6. l’attestato sarà unico a livello nazionale e pertanto le regioni avranno 2 anni per potersi adeguare;
  7.  verrà istituito un sistema informativo comune in tutta Italia (SIAPE) dove saranno raccolti tutti gli attestati anche al fine di eventuali controlli.

Infine quale ulteriore importante novità presente nella bozza del decreto l’adeguamento del metodo di calcolo semplificato (DOCET) da parte dell’ENEA alle nuove linee guida in fase di approvazione entro il 1 luglio 2015.

Advertisement

Comments are closed.